About

Salve a tutti, il mio nome è Betta La Talpa e, nonostante le dimensioni, sono una grande lettrice.

Naturalmente non sono una vera talpa, si tratta di una semplice metafora: goffa, curiosa, praticamente cieca. Potrei essere un topo da biblioteca, ma la talpa mi sta in generale più simpatica e credo che lo stesso valga per tutti voi!

L’idea alla base di questo blog è nata rileggendo un classico per ragazzi ormai un po’ caduto nell’oblio, ovvero Il vento tra i salici di Kenneth Grahame, un romanzo che, nato dal desiderio di un padre di consolare il figlio malato durante il suo servizio militare, riunisce l’avventura rocambolesca con la poesia, l’epica e l’insegnamento morale. Si raccontano infatti le gesta di Talpa, Topo, Tasso e Rospo nella campagna inglese, fra scorci di gelidi inverni e dolci primavere, visioni oniriche e richiami al mondo dell’uomo, tra cui la prigione e addirittura un ritorno a casa che fa l’occhiolino a Ulisse finalmente a Itaca… Rileggendolo con qualche anno di vita in più e maggiori esperienze, mi ha fatto capire molte cose su di me che avevo dimenticato e che dovevo ricordare, pena la caduta nel baratro.

Così, mentre scrivere è un sogno che vorrei realizzare, leggere è sempre stato il mio primo vero, unico amore: narrativa, fantasy, fantascienza, classici da ogni dove e misconosciuti ritrovati dopo ricerche durate settimane intere, ho sempre letto ciò che il mio istinto mi proponeva, ciò che mi veniva incontro; ed è così tuttora. Grazie alla lettura, ho volato sulla luna con Verne e combattuto i mostri più tremendi che potessi immaginare con Frodo, Harry Potter, Lyra Belacqua e pure nel Mondo Disco; ho vissuto il razzismo del Texas negli anni ’50 e ho coronato amori con lord inglesi e nobildonne dotate di ogni virtù.

Personalmente, citando La strada di Cormac McCarthy, ritengo che i libri siano il più alto frutto dell’ingegno umano e la garanzia della nostra vita: se abbiamo creato Il Paradiso Perduto, Cime tempestose, Il giovane Holden e Il barone rampante, allora non possiamo dubitare delle possibilità che abbiamo di salvarci e migliorarci.

Alcuni libri vanno riscoperti o dissepolti dalla polvere del tempo, altri ricordati e fatti viaggiare di casa in casa perché nessuno dimentichi grandi storie e personaggi che potremmo conoscere. I libri meritano di essere amati, basta dar loro un’opportunità. Pertanto, scriverò delle mie letture e sarete tutti invitati a seguirmi, ovunque le pagine ci porteranno, con tutti i rischi e i pericoli del caso.

Siamo pronti?

Betta La Talpa

P.S. Il blog è affiliato al sito laFeltrinelli, per cui a ogni acquisto diretto dal link percepirò una commissione del 6% che utilizzerò per comprare nuovi libri di cui scrivere e implementare Betta La Talpa verso la conquista di Matrix.

Annunci